« Ansia d'infinito e piacere del gioco: un filo di lana | Principale | Strategie per il Made in Italy »

Commenti

Alessandro.Politi

Credo che la ricetta di Monti sia corretta (basta ricordare come è stata unanimemente bocciata la direttiva Bokenstein da quei ceti medi senza visione che fanno tendenza), ma anche incompleta. Le asimmetrie fiscali o sociali non si possono correggere solo con più funzionalismo, ma con più politica trans-statale e trans-nazionale in un nuovo quadro europeo

Asa

Purtroppo criticare la UE è come sparare sulla Croce Rossa. Anche nei confronti della Germania - e della Merkel - c'è stata molta acrimonia. Conviene ricordare, riguardo la lentezza dela sua reazione, che è dovuta al fatto che la Corte Costituzionale, l'anno scorso, ha promulgato una legge che impedisce alla Germania di intervenire nel salvataggio di un singolo stato (preveggenza o timore?). Solo il precipitare della crisi ha reso possibile il superamento del divieto.
Sul futuro concordo con Mario Monti, più Europa, più integrazione, più mercato. Si legga qui:
http://archiviostorico.corriere.it/2010/maggio/11/ricetta_Monti_per_Europa_Serve_co_9_100511003.shtml

I commenti per questa nota sono chiusi.